Le biciclette tandem sono difficili da guidare?

In qualità di affiliato Amazon, guadagno dagli acquisti idonei. Sentiti libero di offrirmi un caffè facendo la spesa tramite questo Portale Amazon.

Vi starete chiedendo: "Le biciclette tandem sono difficili da guidare?". Le biciclette tandem hanno le ruote posteriori più lunghe, quindi bisogna fare attenzione alla ruota posteriore quando si fanno le curve. Questo è particolarmente importante quando ci si muove nel traffico o sulle piste ciclabili. La bicicletta più lunga rende anche difficile fare le curve a tre punti, perché non si riesce a fare perno sul posto.

trasmissione di una bicicletta tandem

Cambio di marcia su una bicicletta tandem

Il cambio di marcia su una bicicletta tandem è molto diverso da quello di una bicicletta normale. Gli ingranaggi di una bicicletta tandem si trovano sulla cinghia esterna, al posto del braccio della pedivella. Il pignone interno si trova al posto del braccio della pedivella e trasmette la potenza alla ruota posteriore. Ogni ciclista utilizza un cambio diverso e le responsabilità sono diverse.

Anche se cambiare su un tandem non è impossibile, può essere complicato. Ci sono alcuni consigli che renderanno più facile questo compito. Il primo consiglio è quello di evitare di pedalare con forza durante il cambio. Quando si pedala con un compagno, è necessario mantenere una pedalata morbida per evitare di danneggiare la trasmissione.

bambino caduto da una bicicletta

Cadere da un tandem

Cadere da un tandem può essere molto pericoloso per entrambi i ciclisti. Le biciclette hanno ruote posteriori lunghe e bisogna tenere conto della lunghezza di entrambe le bici quando si fanno le curve. Questo può essere particolarmente difficile quando ci si muove nel traffico o su piste ciclabili affollate. Assicuratevi di avere un modo sicuro per scendere dalla bicicletta in caso di emergenza.

Se utilizzate un tandem, ci sono diverse cose che potete fare per evitare di cadere. In primo luogo, assicuratevi di scegliere un luogo sicuro per il tandem. Scegliete un'area pianeggiante, vuota e lontana dal traffico, ed evitate di percorrere piste ciclabili e strade trafficate. È inoltre necessario acquistare una bicicletta tandem, il che può essere un po' complicato. La maggior parte dei negozi di biciclette non ha queste biciclette, quindi dovrete ordinarne una online.

due sorelle in equilibrio su una bicicletta tandem

In equilibrio su un tandem

Pedalare su un tandem richiede molta coordinazione. A causa della potenza aggiuntiva offerta da un tandem, i due ciclisti devono essere sincronizzati l'uno con l'altro. Uno dei modi più comuni per far funzionare questo sistema è l'utilizzo di un terzo, o addirittura quarto, sellino.

Il capitano del tandem dovrebbe salire sul telaio anteriore, poiché dovrà allungare i piedi per bilanciare la bicicletta. Dovrebbe inoltre essere seduto su un manubrio sufficientemente alto per non affaticarsi.

madre in equilibrio su un tandem con le due figlie

Controllo di un tandem a bassa velocità

Il controllo di un tandem richiede forza nella parte superiore del corpo e mano ferma. Il capitano deve sempre comunicare al fuochista quando è il momento di cambiare marcia o di frenare. Il fuochista deve anche informare il capitano se si sente a disagio. Se entrambi i ciclisti si sentono a proprio agio, possono pedalare insieme e il capitano deve rimanere seduto.

Un tandem ha una ruota posteriore più lunga rispetto a una bici da solo, quindi il ciclista posteriore deve essere particolarmente attento quando fa le curve. Inoltre, deve essere in grado di bilanciare la bicicletta e di fornire potenza con i pedali. Una delle prime cose da decidere è il tipo di cerchi che si desidera per il tandem. Un cerchio per impieghi gravosi è più indicato se si deve trasportare un carico pesante, mentre uno leggero è più adatto a una bicicletta di peso ridotto.

tandem presso una fermata dell'autobus

Trasporto di un tandem

L'utilizzo di un portabici per tandem è un modo efficace per trasportare il tandem. Questo tipo di portapacchi è dotato di un vassoio per le ruote posteriori e anteriori e di cinghie per un montaggio sicuro al veicolo. Inoltre, è facile fissare il tandem al tetto del veicolo. Questo tipo di accessorio per auto è una scelta eccellente per viaggiare con due biciclette, ma assicuratevi di seguire tutte le istruzioni del produttore per una corretta installazione. Per i viaggi più lunghi, è possibile utilizzare un portabici da tetto appositamente progettato per i tandem.

Innanzitutto, ricordate che un tandem occupa più spazio di una bicicletta normale, quindi è importante assicurarsi che la bicicletta sia adatta al vostro veicolo. Inoltre, è necessario assicurarsi che la bicicletta sia fissata correttamente per evitare spostamenti. Inoltre, bisogna fare attenzione a evitare gli urti sulla strada, perché potrebbero danneggiare la bicicletta.

Tenere presente questo quando si va in tandem

Se non avete familiarità con il processo di guida di un tandem, potreste chiedervi: "È davvero difficile fare il backpedal su un tandem?". Anche se la risposta potrebbe essere un secco sì, ci sono alcuni punti importanti da considerare prima. Innanzitutto, il tandem deve essere comodo per entrambi i ciclisti. Ciò significa che il ciclista anteriore deve essere in grado di stare a cavalcioni sul telaio, di bilanciarlo durante la pedalata e di gestire comodamente la bicicletta. Per questo, la geometria del telaio e la posizione del manubrio sono fondamentali.

Le ruote posteriori dei tandem sono più lunghe rispetto a quelle delle biciclette a pedalata assistita, quindi è necessario prestare attenzione alle curve. Questo è particolarmente importante quando ci si muove nel traffico o si percorrono piste ciclabili trafficate. Inoltre, la bicicletta è più pesante di una bici a pedalata assistita, quindi è bene prestare attenzione a questo aspetto. Inoltre, le ruote posteriori dei tandem dovranno lavorare di più rispetto a quelle delle bici a pedalata assistita, quindi è essenziale avere dei raggi in più.

Amazon e il logo Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc o delle sue affiliate.

Condividere
Andreas
Andreas

Ciao! Mi chiamo Andreas e sono il tuo Joe medio quando si tratta di ciclismo su strada e inglese. Contattami se hai domande su questo blog. :D

Articoli: 30

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *